Mein Leben

Quelle: FlickrMein Leben ist genauso wie ich selber bin, es ist so wie meine Träume sind. Ich gehe immer voran und ich glaube immer mehr. Ich spüre aus/in meinem inneren, wie ich die Jahre verbringe, ich sehe schon, was kommt und was im nächsten Jahr geschehen wird. Ich spüre es durch meinen Humor, wie das Blut durch meine Aderen rinnt, im rhythmus meines Herzens, oder wie viele Kopfschmerzen mir in der woche passieren. Ich brauche Arbeit, um mich wohl zu fühlen weil es für mich wichtig ist, dass alles für mich von Arbeit abhängt, gesundheit und wohlbefinden – mental und Psychologisch. Nur so können wir und kann ich die Kriese gemeinsam bekämpfen.

Ciao Gigi              15.5.2009



La Mia Vita

Quelle: FlickrLa mia vità mi assomiglia, è proprio come nei mie sogni. E man mano che vado avanti ci credo sempre di più. Io mi sento dentro di me, come io passo ogni anno. Io vedo già come sarà e cosa avverà il prossimo anno, io l’ho sento nei miei umori, come scorre il sangue nelle vene e com’è il ritmo del mio coure. Oppure quanti mal di testa mi vengono alla settimana. Io ho bisogno di lavoro per sentirmi bene. Perche per me, è molto importante.Il mio lavoro per me, è salute, benessere psicologico, fisico, ed economico. Per combattere insieme questa crise.

Ciao Gigi          15.5.2009



Alleine

AlleineMeine Einsamkeit und mein Humor, der ein bisschen traurig ist, rührt von anderen her, die ihre Sorgen und Ängste mitteilen, worauf ich mich innerlich -traurig- verschliesse. Allabendlich bin ich allein, über das morgen nach zu denken. Und alle diese Gefühlseindrücke, die ich in meiner Seele habe, veranlassen mich zu schreiben. Wenn ich schreibe, werfe ich alle meine Gedanken aufs Papier. –  Ich habe mein Leben verändert: Ich lebe besser als zuvor, ich lebe besser, weil ich mehr Dinge verstanden habe, weil ich mehr Zeit gefunden habe nach zu denken über die wichtigen Dinge, die ich in meinem innersten gesucht habe. Ich suche sehr tief in allen Organen meines Körpers mit großer Aufmerksamkeit die Schwingungen und die Klänge zu hören, ich atme den Schlag des Herzens. Und ich suche morgen diese Klänge, die eine schöne Musik mit einem schönen Rhytmus bilden. Ich bin erheitert und glücklich zu leben.

16.01.09 Gigi



Solo

SoloLa mia solitudine e il mio umore un pò triste, dipende molto daglialtri che mi trasmettono le loro anzie e le loro paure del domani. Tutto questo fa il mio chiudermi. Ogni sera tutto solo sto a pensare moltissimo sul domani. E cercare un modo sereno, con belle parole sincere, a tutte le persone che mi circondono dare a loro tutte le sensazione emozioni che provo nell’anima. Fann che io scrivo. Quando io scrivo, butto tutto su un foglio i pensieri che io sto pensando. Ho cambiato la mia vita, vivo molto meglio di prima. Perche io trovo più tempo per pensare a quelle cose importante che io cerco dentro mestesso molto profondo. Cerco in tutti gli organi del mio corpo, „attentamente“ di sentire le vibrazioni, i suoni, il respiro, il battito del cuore. E cerco domani questi suoni. Sentire questi suoni è propio una bella musica, un bel ritmo. Allegria e felicità di VIVIERE.

Ciao Gigi                 16.01.2009



Natale 2009

Benevento.

Non mi ricordo più, quando ho festegiato lultima volta a Benevento. Sono passati moltissimi anni. Ero di  sicuro molto piccolo. Ho sempre sogniato di passare un Natale a Benevento con i miei famigliari. Però pultroppo il Natale ho sempre lavorato. Il mio destino chè è già segnato, il mio percorso ha voluto così. Ma io accettò come sempre con piacere quello che domani arriva. Ma questo Natale ho avuto fortuna. Ho trascorso dei giorni bellissimi. Grazie a tutta la famiglia che ha esauditi tutto quello che da anni volevo fare. Mio cognato Gianni mi ha portato proprio sui posti che io volevo andare. 1 Tappa le Palazzine, camminare nelle stesse vie che camminavo da piccolo, gurdare la stessa casa, che è la stessa di all’ora. È poi un grande nodo alla gola, e rivedermi nel mio passato. 2 Tappa Pietrelcina, il mio sogno si avvera, Padre Pio Passegiare e Pregare. Poi 3 Tappa il grande sogno si avvera, dopo lunghissimi anni. (San Marco Dei Cavoti) finalmente l’ho visto e ho camminato per le vie. Un paese bellissimo molto Cattolico, molto profondo di sentimenti e di Storia. Poi sentire il calorè della famiglia, comera quando io ero piccolo. Poi mia sorella Anna mi fece un’altro regalo. Ebbe la bellissima idea di portarmi ad Amalfi. Andammo a pranzo. Poi acorrere sulla spiaggia, Io lei e la bellissima e brava Martina (Nipotina). Forse neanche quando eravamo piccoli abbiamo corso così. Mi sentivo dinuovo piccolo. Poi alla sera a Benevento pioveva moltissimo. Abbiamo diciso nonostante la pioggia, di fare una passegiata Io e Lei da soli. Abbiamo parlato molto. Il tempo si è fermato. La pioggia cadeva. Era molto romantico mi sembrava come se stessimo girando un film. Ma era una realtà. Il tema era molto forte, pieno di Amore e sentimenti. Abbiamo camminato molto non sò quante ore, ma a noi non importava  il tempo che passava. Il ritorno verso casa, man mano che si camminava ci sentivamo sempre più leggeri di prima. Potevamo sicuramente tutta la notte camminare. Eravamo tutti e due molto felici e sereni. È stato veramente un bel Natale. Grazie a Voi tutti.

Ciao Gigi                  29.12.2009